Benvenuto in Confesercenti di Vicenza
CONAI: RICHIESTA ISCRIZIONE STRUTTURE RICETTIVE
Lunedì 26 Ottobre 2015 10:59

Nell’ultima riunione di Presidenza nazionale di Assohotel è stato sollevato, da alcuni dirigenti, il problema relativo alla richiesta del Conai, il Consorzio degli Imballaggi, di adesione delle strutture ricettive alberghiere.

Vi confermiamo che:

Non sono tenute ad iscriversi a CONAI le imprese che non cedono ai clienti merci imballate.

Tra queste imprese, che CONAI chiama "utenti finali", a titolo esemplificativo rientrano:

ü     ristoranti e pizzerie che non effettuano vendita per asporto;

ü     alberghi senza servizio bar;

ü    imprese di servizio, ecc. 

L'esclusione, però, viene meno qualora dette imprese:

-  acquistano direttamente dall'estero merci imballate per l'esercizio della propria attività;

Leggi tutto...
 
PREDISPOSIZIONE DEL CARTELLO PER GLI ALLERGENI
Venerdì 20 Marzo 2015 12:25

Con riferimento alle informazioni obbligatorie sui prodotti alimentari (Regolamento Comuniatario n. 1169/2011) alleghiamo la circolare esplicativa della Fiesa Confesercenti (esercizi alimentari) e un cartello tipo per l'indicazione degli allergeni con riferimento ai prodotti sfusi.

E' consigliabile intanto utilizzare questi cartelli in attesa che il Ministero dello Sviluppo Economico approvi il DPCM di recepimento del Regolamento Comunitario.

 
 
Allegati:
Scarica questo file (Circolare Fiesa_Allergeni.pdf)CIRCOLARE FIESA ALLERGENI[ ][ ]229 Kb
Scarica questo file (Allegato Circolare_ Cartello allergeni.pdf)CARTELLO ALLERGENI[ ][ ]294 Kb
 
INFORMAZIONE SUGLI ALIMENTI AI CONSUMATORI
Lunedì 23 Febbraio 2015 10:44
Dal 13 dicembre 2014, grazie a il riordino della normativa comunitaria in materia di etichettatura, effettuato dal Regolamento n. 1169, sono direttamente applicabili nel nostro Paese le disposizioni di cui al  Regolamento (CE) 25 ottobre 2011, n. 1169 che contiene le nuove norme che dispongono in materia di etichettatura, presentazione e pubblicità degli alimenti.
 
Il Regolamento, all’art. 9, stabilisce l’elenco delle indicazioni da riportare nell’etichetta dei prodotti preimballati (o, come prima si esprimevano le norme in materia, “preconfezionati”):
 
 
 

a)  la denominazione dell'alimento;

 

b)  l'elenco degli ingredienti;

 

c) qualsiasi ingrediente o coadiuvante tecnologico elencato nell'allegato II o derivato da una sostanza o un prodotto elencato in detto allegato che provochi allergie o intolleranze usato nella fabbricazione o nella preparazione di un alimento e ancora presente nel prodotto finito, anche se in forma alterata;

 

d)  la quantità di taluni ingredienti o categorie di ingredienti;

 

e)  la quantità netta dell'alimento;

 

f)  il termine minimo di conservazione o la data di scadenza;

 

g)  le condizioni particolari di conservazione e/o le condizioni d'impiego;

 

h)  il nome o la ragione sociale e l'indirizzo dell'operatore del settore alimentare di cui all'articolo 8, paragrafo 1;

 

i)  il paese d'origine o il luogo di provenienza ove previsto all'articolo 26;

 

j)  le istruzioni per l'uso, per i casi in cui la loro omissione renderebbe difficile un uso adeguato dell'alimento;

 

k)  per le bevande che contengono più di 1,2% di alcol in volume, il titolo alcolometrico volumico effettivo;

 

l)  una dichiarazione nutrizionale (secondo le norme efficaci dal 14.12.2016).

 

 

 
Leggi tutto...
 
NUOVE NORME PER AFFITTACAMERE E ALLOGGI PRIVATI(L.R. 45 del 30 Dicembre 2014)
Venerdì 16 Gennaio 2015 11:05

Anche gli affittacamere e gli alloggi privati temporaneamente locati ad uso turistico rientrano nel sistema di accoglienza turistica. Con una modifica alla legge quadro per il turismo veneto(v, file allegato) si introduce l'obbligo per chi affitta case o appartamenti a fine turistico di notificare al Comune via internet il periodo di locazione, il numero di posti letto e le giornate di presenz adegli ospiti. La mancata o incompleta comunicazione sarà sanzionata con multe fino a 3 mila euro.La rilevazione avrà finalità statistiche per consentire di calcolare l'effettiva consistenza dei flussi turistici e programmare le politiche di accoglienza. Varrà anche ai fini della applicazione della tassa di soggiorno.

 
NUOVO REGIME FORFETTARIO DAL 01/01/2015
Venerdì 09 Gennaio 2015 11:03

La legge 190/2014 all’articolo 1 nei commi da 54 a 89 (Legge di stabilità) ha introdotto un nuovo regime forfettario per imprese e professionisti a decorrere dal 01/01/2015. Questo nuovo regime praticamente va a sostituire dalla data sopra indicata il nuovo regime dei minimi. La norma comunque prevede che tutti coloro che hanno applicato il nuovo regime dei minimi nell’anno 2014 possono continuare ad applicare tale regime fino alla scadenza naturale (cioè fino allo scadere dei 5 anni previsti o comunque fino al compimento del 35° anno di età se successivo al compimento dei 35 anni). Chiaramente la continuazione in tale regime deve rispettare le limitazioni previste dalla norma.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Succ. > Fine >>

Pagina 4 di 8